Il cavolo rosso, ricco di antiossidanti: ecco come prepararlo a tavola

scuola_casearia
Laboratorio sull’arte casearia
25 febbraio 2017
Carciofo: la forza della primavera
20 aprile 2018
Mostra tutto
cavolo_rosso_antiossidante

Quante volte alla settimana mangi ortaggi o frutta di colore blu viola? Questo colore si associa sempre alla presenza di antocianine, sostanze con alto potere antiossidante benefiche per la salute cardiovascolare e la circolazione.
Oltre alle ben note bacche rosse e alle arance rosse, una fonte eccellente di antocianine è il cavolocappucciorosso- virtù delle crucifere e del blu viola si sommano in un ortaggio poco costumato sulla nostra tavola ma molto prezioso: ricco di ben 20 derivati dell’antocianina – cianidina, vitamina C, vitamina A e K, potassio, calcio, magnesio e ferro, vitamine del gruppo B. Secondo recenti studi le antocianine sarebbero degradate dalla microflora intestinale e i metaboliti secondari sarebbero in grado di interagire con importanti vie che presiedono l’attivazione di geni che controllano la longevità e inibiscono l’invecchiamento.
Come consumare il cavolo rosso? Crudo con olio e aceto in insalata tagliato con una grattugia a fori medi per mantenere inalterate tutte le sue proprietà, oppure stufato e sfumato con un vino bianco come nella mia versione. Uno studio del 2015 su Food Chemistry afferma che il potere antiossidante si abbassa solo del 10% nella modalità stufata per non più di 30 min rispetto al crudo.

Vuoi ricevere sulla tua e-mail consigli ed approfondimenti su alimentazione e dieta?   
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy