Minestra di cavolo riccio stufato e ceci

Pesto di cavolo nero
19 Febbraio 2021
Chips di cavolo riccio e nero
7 Marzo 2021
Mostra tutto

Una minestra in cui il sapore del cavolo riccio ricorda quello delle rape stufate e si accosta piacevolmente al gusto dolce e alla consistenza tenera dei ceci! Provare per credere…

Ingredienti per 2 persone:

Cavolo riccio verde e nero 2 mazzetti

1 spicchio di aglio

olio extravergine di oliva quanto basta

sale

peperone dolce secco abbrustolito (bastardone abruzzese)

300 g di ceci cotti con carota, sedano e rosmarino

Lavate e mondate il cavolo riccio togliendo la costa centrale. Fate rosolare lo spicchio d’aglio con l’olio extravergine di oliva in un tegame dai bordi alti. Aggiungete quindi anche il cavolo riccio, fate insaporire e leggermente appassire coprendo il tegame con il coperchio. Aggiungete poco alla volta acqua man mano che il cavolo si asciuga continuando a cuocere per circa 30 minuti a fuoco basso.  Fate abbrustolire il peperone dolce secco in un padellino con olio extravergine di oliva girandolo in continuazione con la forchetta ed evitando che si bruci. Completate il piatto con i ceci cotti con carota, sedano e rosmarino.

Caratteristiche nutrizionali della ricetta:

La cottura affogata o stufatura consiste nel mettere la verdura a crudo direttamente nell’olio bollente, coprendo con il coperchio e facendo in modo che cuocia con la sua stessa acqua che evapora, aggiungendo quanto basta di sale solo a fine cottura. In questo modo il cavolo riccio mantiene il suo sapore, trattiene bene i suoi sali minerali e l’olio extravergine di oliva permette di estrarre i carotenoidi  e le vitamine liposolubili (vitamina K) di cui è ricchissimo (vedi le caratteristiche nutrizionali del cavolo riccio qui https://www.angelagiuliani.it/4361/cavolo-riccio-nero-o-kale-moda-o-virtu/ ). Questa modalità di cottura è più indicata per chi soffre di problemi gastrici in quanto disidrata la verdura ed esercita un leggero stimolo dell’attività epatica, risultando adatta per chi soffre di meteorismo e stipsi. E’ controindicata invece in presenza di insufficienza renale.

I ceci completano il piatto con la loro quota proteica (21,8 g% di peso secco) e lo arricchiscono di calcio e ferro, potassio, zinco e fosforo nonché di fibre.

Varianti

In alternativa potete preparare allo stesso modo il cavolo nero toscano prolungando leggermente la cottura. In entrambi i casi, sia per il cavolo riccio che quello nero, a termine cottura potete far sfumare con il vino bianco.

Potete modificare la ricetta ulteriormente aggiungendo in cottura dadini di pancetta oppure olive e noci tritate.