Chips di cavolo riccio e nero

Minestra di cavolo riccio stufato e ceci
2 Marzo 2021
Spaghetti al peperoncino aglio olio e agretti
26 Maggio 2021
Mostra tutto

L’ultima ricetta con il cavolo riccio e nero è una sfizioseria! Ho seguito la ricetta del libro Cucina Botanica di Carlotta Perego.

Ingredienti:

  • foglie miste di cavolo riccio (verde e viola) e cavolo nero toscano
  • olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero abbondante
  • un pizzico di sale

Lavate le foglie del cavolo riccio e nero. Tagliate grossolanamente le foglie del cavolo in frammenti della grandezza di un biscotto eliminando le parti più dure. Per il cavolo riccio mettete da parte le estremità delle foglie, per il cavolo nero le estremità delle foglie e le parti laterali alla costa centrale singolarmente. L’ideale sarebbe usare le foglie più grandi delle due varietà di cavoli per fare le chips, mentre quelle più piccole o i frammenti più piccoli da stufare come nelle ricette https://www.angelagiuliani.it/4392/pesto-di-cavolo-nero/ https://www.angelagiuliani.it/4414/minestra-di-cavolo-riccio-stufato-e-ceci.

Mettete tutto in una ciotola capiente e versateci sopra l’olio extravergine di oliva in quantità generosa (altrimenti non avrete come risultato la croccantezza… ), lo sciroppo d’acero (quest’ultimo conferisce un piacevole sapore agrodolce ma se ne può fare anche a meno) ed il sale. Potete anche aggiungere i semi di sesamo (io non li ho aggiunti perché mi mancavano!).  Mescolate delicatamente con le mani le foglie in maniera tale che gli ingredienti si distribuiscano in maniera uniforme. Distribuite le foglie in una teglia ricoperta di carta da forno.

Cuocete in forno ventilato a 150°C per 20-25 min.  Attenzione a non farle bruciare.

Osservazioni sulla ricetta:

Croccanti e stuzzicanti, le chips di cavolo riccio e nero sono perfette come antipasto o come spuntino da sole o anche in abbinamento all’hummus di ceci (del resto avevo già abbinato il cavolo stufato ai ceci) o di lupini. Oppure sbriciolate per guarnire vellutate (penso alla vellutata di zucca) e in generale le zuppe di legumi. Sicuramente apportano fibre e possiamo considerarle una buona alternativa sana come merenda, ma non consumatele per i benefici del cavolo https://www.angelagiuliani.it/4361/cavolo-riccio-nero-o-kale-moda-o-virtu/. Attenzione come tutte le chips una tira l’altra e siccome almeno a me piacciono ben condite e croccanti… moderazione!